Notizie

martedì 31 Agosto 2021

Premio Alambicco d’Oro: sabato 4 settembre a Vicenza la selezione ‘spiritosa’ per premiare grappe, acquaviti e Brandy italiano

Il mondo della distillazione sarà protagonista a Vicenza con la selezione di grappe, acquaviti e Brandy italiano in gara per la 38esima edizione del Premio Alambicco d’Oro, il concorso nazionale promosso da ANAG, Associazione nazionale assaggiatori grappa e acquaviti. L’appuntamento è in programma sabato 4 settembre all’Hotel Viest e coinvolgerà, in forma riservata e nel rispetto delle norme anti Covid-19, 60 assaggiatori ANAG in arrivo da tutta Italia. Saranno loro ad assegnare medaglie Best Gold, Gold e Silver e il premio speciale riservato alla distilleria che otterrà il miglior punteggio complessivo sommando le medaglie assegnate a prodotti propri e a quelli per conto terzi. Il concorso prevede anche l’assegnazione di un altro premio speciale, “Il vestito della grappa”, che andrà alla bottiglia giudicata più bella per etichetta e forma da una giuria composta da giornalisti, architetti, designer e operatori esterni al mondo della distillazione.

Gli assaggiatori ANAG presenti alla selezione “spiritosa” hanno superato nelle rispettive delegazioni regionali degli appositi test selettivi ritenuti fondamentali per garantire l’uniformità di giudizio nella valutazione di prodotti in arrivo da tutta Italia ed espressione di ogni singolo territorio. Dieci le categorie in gara al Premio Alambicco d’Oro, con prodotti presentati da distillerie e aziende vitivinicole con le cosiddette “grappe di fattoria” ottenute con le loro vinacce da distillerie esterne: Brandy; grappe giovani e giovani aromatiche; grappe invecchiate e invecchiate aromatiche; grappe aromatizzate; acquaviti d’uva giovani e giovani aromatiche; acquaviti d’uva invecchiate e invecchiate aromatiche. Tutti i distillati saranno valutati, in forma anonima e utilizzando la scheda predisposta da ANAG.

Il Premio Alambicco d’Oro conta sul patrocinio di Camera di Commercio di Asti, AssoDistil, Associazione Donne della Grappa e Istituto Nazionale Grappa.

Torna alla lista