Per trovare le origini dell’Anag nel Veneto bisogna andare indietro, a più di vent’anni fa.

Allora l’Ente fiera di Vicenza lanciava una manifestazione per  promuovere le tipicità e i prodotti Doc della terra veneta. Stiamo parlando di “Mostra Doc”, Fiera dell’agroalimentare che avrebbe anticipato tante manifestazioni simili.

L’Anag era una associazione ancora giovane, nata ad Asti nel 1978 per iniziativa di alcuni lungimiranti professionisti amanti la grappa, e cercava nuove aree di espansione. Fu grazie all’incontro di Paolo Brunello, distillatore dell’omonima distilleria di Montegalda, con la signora Rubicone dell’Anag di Brescia, presente a Vicenza per la fiera, che prese vita il progetto Anag nel Veneto.

Nell’ottobre del 1986, grazie ad alcuni amici e appassionati di grappa, l’Anag si insediò in Veneto, per prima nella provincia di Vicenza, dove si tenne il primo corso per assaggiatori di grappa, che allora era strutturato in sei incontri con esame finale per ottenere la patente: la location ideale fu il ristorante Molin Vecio di Caldogno, che divenne poi la sede della sezione Anag di Vicenza.

Si può dire con certezza che questa sede, o meglio Sergio Boschetto, titolare del ristorante, ebbe un ruolo determinante per la nascita e lo sviluppo dell’Anag a Vicenza. Dai progetti di questo primo gruppo dirigente si realizzò il premio “La Caldaietta” assegnato alla miglior grappa vicentina che, nelle varie edizioni, fu assegnato alle  più conosciute distillerie vicentine.

Un grazie particolare l’Anag lo deve anche all’allora presidente della CCIAA, l’amico Danilo Longhi, che, intuendone gli scopi onorevoli, sostenne l’operato dell’associazione con aiuti economici e offrendo per la sede dell’associazione regionale veneta gli uffici camerali.

Pian piano tutte le province della nostra regione ebbero una sezione Anag, così da diventare la realtà regionale più forte in seno all’Anag nazionale. Successivamente, prese vita un altro concorso, intitolato “Migliore Grappa Veneta”, che impegnò assiduamente sia i dirigenti che gli assaggiatori dal 1993 al 2003.

Oggi non si parla solo di Anag Vicenza ma di Anag Veneto, forte delle sezioni di Treviso, Belluno, Padova e Verona.
Ogni mese tutte le sezioni organizzano diversi incontri e appuntamenti e dando il patrocinio a serate dedicate alla grappa. Di particolare rilievo sono le serate dedicate agli abbinamenti, quali “Grappa e cioccolato” e “Grappa e formaggi ” che si ripetono ogni anno, ma non sono da meno visite alle distillerie regionali e non, oltre all’organizzazione di corsi di primo livello, che rilasciano l’attestato di “Aspirante assaggiatore”, e di secondo livello, che rilasciano la patente di “Assaggiatore”. Questo attestato permette di partecipare in qualità di giudice ai concorsi nazionali.