piemonteL’ANAG è presente in Piemonte fin dalla sua fondazione, avvenuta nel 1978 ad Asti,  tuttora sede sociale dell’associazione. Ancora oggi l’Associazione del Piemonte annovera tra i suoi soci alcuni dei primi tesserati.

La lunga vita dell’Associazione non è stata esente da momenti di crescita seguiti da momenti di stasi da cui si è sempre usciti con rinnovato entusiasmo e vigore.

Oggi l’Associazione raggruppa tre delegazioni (Alessandria, Asti e Torino) che coprono la parte del territorio più legata all’immaginario vitivinicolo piemontese, anche se realtà di estremo interesse sussistono nelle parti di territorio oggi ancora scoperte.

La presenza in questa realtà territoriale di una nutrita compagine di distillatori, in parte riuniti nell’Istituto Grappa Piemonte, ha sempre consentito all’Associazione una sinergia che si manifesta attraverso momenti comuni di valutazione e promozione del prodotto nei principali appuntamenti enogastronomici.

Asti è stata sede storica del concorso Anag “Alambicco d’Oro”, finalizzato al riconoscimento e alla promozione di questo prodotto e delle sue molteplici caratteristiche.

Le delegazioni coinvolgono i loro soci con appuntamenti mensili nell’approfondimento delle questioni di analisi sensoriale delle acquaviti in generale, e della grappa in particolare, attraverso abbinamenti, confronti con prodotti equivalenti di altre Paesi, valutazioni dei diversi stili di distillazione e di resa di uno stesso vitigno.

Negli anni si è sempre sviluppata una attività di formazione volta, da una parte, ad avvicinare alla conoscenza e alla analisi sensoriale chi entrava per la prima volta in questo mondo e, dall’altra, a portare su un percorso di approfondimento chi era interessato non solo ad essere un degustatore consapevole, ma anche a cimentarsi, come assaggiatore, nella valutazione del prodotto.