Notizie

venerdì 31 Maggio 2019

Premio Alambicco d’Oro: Anag assegna 70 medaglie a grappe, acquaviti e Brandy italiano

Con 70 medaglie assegnate a grappe, acquaviti e Brandy italiano, il Premio Alambicco d’Oro promosso da Anag, Assaggiatori grappa e acquaviti e giunto alla sua 36esima edizione si conferma un evento atteso e partecipato dal mondo della distillazione italiana, sempre più attento alla qualità dei prodotti. I riconoscimenti, 2 Best Gold, 37 Gold e 31 Silver, sono andati a grappe, acquaviti e Brandy in arrivo da tutta Italia, selezionati da 60 assaggiatori Anag provenienti anche loro da tutte le regioni. A questi si uniscono i due premi speciali che da alcuni anni arricchiscono il concorso spiritoso: quello riservato alla distilleria con il miglior punteggio complessivo sommando le medaglie ricevute da prodotti propri e da quelli distillati per conto terzi e “Il vestito della grappa”, riservato alla bottiglia giudicata più bella per etichetta e forma da una giuria composta da giornalisti, architetti e operatori esterni al mondo della distillazione.

Le medaglie assegnate nelle diverse categorie. Le due medaglie Best Gold sono andate a una grappa giovane e a una grappa invecchiata. Nelle altre categorie, il Premio Alambicco d’Oro ha visto trionfare le grappe invecchiate, con 17 medaglie Gold e 8 Silver, seguite dal Brandy italiano, con 5 medaglie Gold e 4 Silver; le grappe giovani, con 5 Gold e 10 Silver; le grappe giovani aromatiche, con 3 medaglie Gold e 4 Silver. Chiudono l’elenco le grappe invecchiate aromatiche, con 6 medaglie Gold e 4 Silver; le grappe aromatizzate, con una medaglia Silver e le acquaviti d’uva aromatiche, con una medaglia Gold.

Sul fronte dei premi speciali, quello riservato alla distilleria con il miglior punteggio complessivo è andato alla Distilleria Sibona, che ha ricevuto 3 medaglie Gold, di cui una distillata per conto terzi, e 3 medaglie Silver. Il premio speciale “Il vestito della grappa” riservato alla bottiglia giudicata più bella per etichetta e forma è andato, invece, a Targa Ilva Zita con la grappa di Moscato invecchiata Fior d’arancio, categoria grappa aromatica invecchiata.

Guardando al medagliere spiritoso diviso per regioni, il Trentino conquista 12 medaglie Gold e 3 Silver, seguito dal Piemonte, con una medaglia Best Gold, 8 medaglie Gold e 9 Silver, e dal Veneto, con 3 medaglie Gold e 4 Silver. L’altra medaglia Best Gold è andata in Friuli Venezia Giulia, che ha visto anche l’assegnazione di 2 medaglie Gold e una Silver. Medaglie spiritose sono andate anche in Alto Adige, Basilicata, Lazio, Lombardia, Toscana, Umbria e Valle d’Aosta confermando la grappa come eccellenza 100 per cento italiana da nord a sud.

“Il Premio Alambicco d’Oro – afferma Paola Soldi, presidente federale di Anag – si consolida con il passare degli anni come un evento di rilevanza nazionale per la produzione di grappe, acquaviti e Brandy italiano. Il numero dei campioni in gara aumenta costantemente, di pari passo con la qualità dei prodotti inviati, impegnando i nostri esperti assaggiatori in un’attenta valutazione che tiene conto dei diversi parametri previsti dalla scheda di degustazione Anag e di una profonda analisi sensoriale coinvolgendo vista, olfatto, retrolfatto e gusto. L’obiettivo della nostra associazione – aggiunge Soldi – è quello di premiare le eccellenze e per fare questo abbiamo stabilito un punteggio minimo per assegnare le medaglie. L’alto numero di medaglie di questa edizione equivale, pertanto, all’alta qualità dei prodotti in gara, dove spiccano le grappe invecchiate, con un trend in crescita negli anni sia fra i campioni inviati che fra quelli premiati. In aumento anche il Brandy italiano, che si conferma un distillato di alta qualità. Ringrazio tutti i produttori che hanno partecipato al nostro Premio Alambicco d’Oro e tutti gli assaggiatori Anag che anche quest’anno hanno lavorato con professionalità e competenza per selezionare i campioni in gara applicando i parametri della nostra associazione per promuovere una crescente ‘cultura del buon bere consapevole’ attenta alla qualità piuttosto che alla quantità per ogni consumatore”.

Informazioni. Il concorso conta sul patrocinio di Camera di Commercio di Asti, Istituto Nazionale Grappa e Associazione Donne della Grappa. I risultati completi sono disponibili sul sito anag.it nella sezione Concorsi.

Torna alla lista